Questa è diventata una via centrale del comune in cui risiedo, Rende, in provincia di Cosenza.

Nel percorrere questa via per intero si osservano tutte le diverse realtà della cittadina universitaria: l'ex istituto tecnico commerciale, oggi liceo classico (sulla sinistra della foto); il quartiere "Villaggio Europa" che da zona di edilizia popolare dopo anni di interventi estetici e di miglioramenti sta diventando una zona centrale abitativa di tutto rispetto, fornita da servizi pubblici e dal mercato del giovedì che richiama folle di persone provenienti da tutto il circondario dell'hinterland provinciale; la Chiesa San Carlo Borromeo che con la sua freccia che punta verso il cielo segna il nuovo centro cittadino, luogo di sviluppo religioso, culturale (è sede di diverse associazioni non tutte di fede cristiana), sociale (sede del banco alimentare e della Caritas), di aggregazione familiare con le possibilità offerta dalla piazza antistante con larghi spazi ed ampi parcheggi, per passeggiate romantiche sul viale Rossini.

E' la nuova immagine di Rende che da qui riparte con progetti di comunicazione alla popolazione, di aiuto e di svago con le molteplici attività che si snodano lungo tutto il percorso che porta verso il capoluogo di provincia, a soli 6 km da Rende.